Tell me more 3 – Storyteling

15 Luglio 2013 admin

Rispetto a qualsiasi racconto tradizionale, l’approccio allo Storytelling in ottica Transmediale declina una struttura narrativa nella quale l’appropriazione di icone e immagini avviene in modo interculturale. All’inizio del nostro percorso abbiamo detto come l’approccio Transmediale non è solo questione di meccanismi editoriali ed obiettivi commerciali bensì, soprattutto, di voci, forme di interattività  e spazi espressivi. Ed è qui l’ambito più complesso. Rimanendo all’interno del proprio Storyworld (universo immaginativo) con una storia principale da narrare #amoiltalento, è necessario ora allargare il campo con tante storie ognuna della quali – coerente con Storyworld – racconti in modo specifico storie differenti. Max Giovagnoli li traduce come un’orchestra nella quale strumenti diversi (tante storie) suonano tutte insieme la stessa musica. Approfondire aspetti diversi con temi diversi, contribuisce ad esprimere diversi strati di portato emozionale di modo che molte persone possano essere toccate utilizzando corde diverse. Due settimane fa è partito Mirabilia: uno spazio da condividere, un luogo dove far vivere le proprie emozioni e di cui ognuno può sentirsi parte. “L’arcobaleno è un creatore di colori e fantasia che punta al cielo e, quindi, al futuro.” Questo è il concetto a partire dal quale l’artista italiano Francesco Musante ha realizzato l’installazione per far conoscere il servizio Ultrainternet Fibra ottica di Telecom Italia.

L’inserimento di Mirabilia all’interno dell’architettura di Storytelling Transmediale rappresenta unitamente sia il World Making che il Milking. Il primo costituisce la parte dell’architettura che definisce il sistema di ambientazioni, i personaggi da mettere in scena e le gerarchie; il secondo è il complesso di contaminazioni possibili ed analogie riferibili ad altri universi narrativi da sfruttare attingendo alla loro mitologia e ai loro pattern narrativi (rif. Max Giovagnoli). L’universo di gioco a questo punto sta prendendo forma. Stay tuned!