Tell me more 2 – Storytelling

14 Luglio 2013 admin

Definito lo Storyworld, l’universo immaginativo, il primo step è stato quello di comunicarlo ed accendere il secondo medium: twitter con #amoiltalento

parallelamente avviare la storia principale: quella di Chiara Galiazzo. Perchè Chiara? Come detto nel precedente post lo Storyworld identificato delineava un ambiente nel quale la spontaneità  e l’utilizzo di un linguaggio non artefatto fossero le linee guida. Chiara Galiazzo rappresenta pienamente la spontaneità  ma soprattutto la capacità  di essere se stessi grazie all’espressione del proprio talento. Spontaneità  pura per certi versi. Chiara è salita alla ribalta nel 2012 vincendo la sesta edizione di X factor e nel 2013 si classifica ottava nella sezione Big del Festival di Sanremo. Chiara, la ragazza della porta accanto ce l’ha fatta grazie al proprio talento. Secondo atto dell’architettura di un Storyelling transmediale è iniziare, quindi, a raccontare la sua storia

Ma siamo solo all’inizio. Gli spot realizzati fino ad oggi, a diverso titolo ripercorrono la vita di Chiara che da comune studentessa di Economia, laureata poi, riesce grazie al suo talento ad esprimere completamente se stessa.

Unverso immaginativo e Storia, sono quindi definiti. Stay tuned!