La trappola della moda

25 Ottobre 2011 admin

Oggi va di moda essere suoi social. Questa frase volontariamente provocatoria fotografa secondo me la maggior parte delle presenze dei brand sulle piattaforme di social networking. Un primo semplice passo per poter uscire da questa gabbia lo possiamo compiere ponendoci una semplice domanda: perchè? Prendo spunto da una interessante news letter di e-roi che propone una sorta di test sull’essere tattico o meno. La risposta a questa domanda pone i marketer davanti a dei percorsi obbligati, primo fra tutti una attenta pianificazione, esecuzione e poi valutazione. Molto spesso i brand approcciano il mondo dei social media perchè hanno fretta, necessità  di applicare una tattica (cieca) nell’affannosa ricerca di una soluzione ad una cattiva pianificazione, esecuzione e valutazione. L’apporccio tattico consente ai marketer di avere alibi: creano un immediato senso di azione (stiamo facendo qualcosa) per annullare o minimizzare il time to market verso un competitor. Ma quali sono i Perchè che aiutano i marketer? Provo a buttare giù dei suggerimenti:

Perchè pianificare? Una risposta proattiva permette al marketer di individuare obiettivi autentici, definendo i percorsi per traguardarli.

Perchè sviluppare una strategia? La definizione di una strategia adeguata permette di individuare le tattiche migliori per la realizzazione degli obiettivi; di qui ulterioriperchè: perchè proprio questa tattica permette di realizzare le migliori possibilità  di successo? Perchè questa tattica raggiunge meglio le persone con cui voglio interagire?

Perchè definire questi obiettivi? Questo perchè permette di definire quantitativamente obiettivi fondati. Di qui ulteriori perchè sulle metriche di misurazione

I Perchè continuano anche nella fase di esecuzione: Perchè questo sviluppo creativo? La risposta a questa domanda permette di chiarire la ragione per orientare la scelta e renderla coerente con le altre risposte

Infine i perchè della fase valutativa: Perchè sto avendo questi risultati? La risposta permette di individuare strumenti utili per poter correggere il tiro ove necessario. In termini di relazione chiedersi perchè un determinato gruppo di persone viene più o meno interessato ad una azione è fondamentale per poter sviluppare/correggere/mantenere il presidio

Per riassumere propongo il grande Giorgio Gaber che in pochi minuti da anni spiegava la trappola della moda