La forza della passione [born 27/11/1940]

3 Dicembre 2014 admin

La realtà  della Carrozzeria Brandoli è qualcosa di splendido. Mi riporta subito alla mente Testa Mani Cuore di Vincenzo Moretti. La bellezza di questa storia sta nella genuinità  e nella capacità  del suo fondatore di assecondare il suo cuore. Riporto alcuni stralci dell’intervista che, mi sembra, possano fungere da bussola sia per chi – al giorno d’oggi – fatica a trovare una propria identità  lavorativa, sia per i manager di aziende che, troppo spesso, dimenticano di essere industriali.

“…Mi è sempre piaciuto…” “…sognavo di arrivare a lavorare su queste macchine” “…la mia passione mi spinse…” “…perchè i clienti desideravano fare il restauro dove era nata l’auto, a Modena…” “…abbiamo una memoria storica …” “…ma più che altro sono gli uomini. Cioè siamo noi che riusciamo a fare la magia …” “…quando si lavora su una macchina che ha costruito Scaglietti c’è rispetto, non solo verso l’auto, ma anche nei confronti di chi l’ha costruita prima..” “…noi usiamo i fogli di lamiera, poi li lavoriamo come si faceva negli anno ’40…” “…i collezionisti quando portano le loro vetture da noi, le riportano nella terra dov’è nata. E non c’è posto migliore dove restaurarla e riportarla allo splendore di un tempo…” “…non ho mai fatto pubblicità . La pubblicità  la faceva la qualità  delle vetture che uscivano da qua dentro…” “…devi amarle e volerle bene, come ci vogliamo bene tra noi, tra le persone che ami. E’ una storia così il Mestiere: perchè se non fai bene a fare una cosa, che la fai fatta male, non vuoi bene neanche a te stesso…”