Il Valore delle persone

7 Marzo 2011 admin

Sul web ci sono persone. Sul web non c’è il target. Sul web non c’è il tag. Sul web ci sono sentimenti espressi. Se questi opposti sono veri, appare evidente come le interconnessioni – nel loro significato più ampio – non possono essere esplorate in modo univoco adottando un approccio quantitativo, ma è necessario allagare il campo del significato arricchendolo con la qualità  di ciò che si sta osservando. E’ questo il passaggio che è necessario realizzare: inserire nuove metriche nei report aziendali. Per farlo occorrono due ingredienti: marketer audaci e manager predisposti all’ascolto attivo. Non sempre si trovano. Allora come muoversi? Dalla mia esperienza posso dire che si parte dall’architettura del progetto: qualsiasi attività  si decida di realizzare, deve avere nel suo DNA due elementi imprescindibili: deve rivolgersi alle persone, deve essere di interesse. Declinando operativamente questi soli due elementi, molto probabilmente si metterà  in campo un progetto che le persone riterranno utile vivere. Agendo sui diversi livelli di relazione, si creerà  quella che chiamo L’attrazione gravitazionale: la capacità  del progetto di attrarre attorno a sè persone che volontariamente decidono di vivere l’esperienza proposta. E’ questo il fattore discriminante: il fatto che le persone vivano un’esperienza fa sì che questa non possa essere misurata solo ed esclusivamente contando, ma attribuendo il giusto significato a quanto sta accadendo attorno al progetto. Gli ambiti sociali sono ecosistemi, ed in quanto tali è necessario comprendere i diversi punti di vista, le visioni del mondo, i valori, le emozioni che il progetto in essere fa scaturire in chi ha deciso di viverlo. Misurare questo è complesso ma non impossibile, ed il valore informativo che viene generato è preziosissimo: si va dal semplice fine tuning operativo fino all’identificazione di approcci strategici che il brand può adottare sia per lo sviluppo di nuovi prodotti che per lo sviluppo di nuove strategie e percorsi di relazione. Quando detto fin qui evidenzia la forza di rivolgersi alle Persone e la complessità  nel gestire quel capitale relazionale che indubbiamente si creerà . Un ulteriore elemento, però, viene fuori: il tempo. Ma di questo vi parlerò nel prossimo post. Stau tuned!