• Home
  • Strategia
  • Il futuro del retail passa attraverso la user experience

Il futuro del retail passa attraverso la user experience

15 Gennaio 2019 admin

Il mondo del Retail si trova in un momento storico di enorme rivoluzione. Negozi fisici che faticano ad ottenere e mantenere pedonabilità, l’e-commerce che ha un ruolo importante. La fisicità del negozio viene ora reinventata anche in Italia: corre voce che Amazon apra a Milano il suo negozio senza casse.

Senza casse: il negozio di Amazon

La voce corre sempre più insistentemente: Amazon starebbe valutando di aprire il su primo negozio "fisico" italiano, a Milano. Sarà ipertecnologico? Avrà commessi in carne e ossa? Chissà. Nell'attesa, rivediamo come funziona il negozio sperimentale, senza casse, che il colosso dell'e-commerce aprì a Seattle, negli Usa.

Gepostet von Focus am Dienstag, 15. Januar 2019
Senza casse il negozio di Amazon

Perchè il negozio non vende

Il punto vendita concepito nella sua concezione tradizionale, è destinato all’estinzione. Per poter restare vivo, il negozio deve ripensare se stesso e trasformasi in un elemento tattico all’interno della User experience delle persone. Il classico negozio deve confrontarsi non tanto con il commercio elettronico, quanto con un consumatore connesso, che orienta le sue decisioni seguendo un paradigma digitale, che è entrato nel suo mondo, nel suo essere quotidiano. In questa realtà il negozio deve diventare un amplificatore di esperienza.

Il futuro del Retail

La Tecnologia può aiutare in tal senso e rappresenta l’unica leva per poter rigenerare pedonabilità: le persone sono sempre più connesse, più abituate alla tecnologia, e cercano soluzioni che si basano sul paradigma digitale. Il futuro del retail è già realtà: il caso di Amazon che aprirà un negozio senza casse a Milano, piuttosto che WallMart che ha brevettato uno store digitale dove, grazie all’utilizzo di visori 3D, è possibile visionare prodotti inserirli nel carrello ed acquistare. Queste le sfide più estreme.

In termini più immediati durante il Retail Summit è emerso che, seppur la sfida sia l’e-commerce, gli italiani preferiscono acquistare in negozio per provare il prodotto (42%) anche per abitudine e fiducia (29%). Trasformare il punto vendita in un luogo che amplifichi la user experience diventa, quindi, la leva strategica per poter reinterpretare un settore.